Il volume, a cura di Laura Andreini, è dedicato alla mostra digitale Oro di Fabrizio Plessi, ospitata da Rifugio Digitale. La ricerca artistica di Plessi ruota da sempre intorno ai temi dell’acqua e del fuoco resi mediante videoinstallazioni, video-sculture e videotape. Negli anni Settanta, è stato uno dei primi ad utilizzare il monitor come materia principale e strumento per i suoi progetti. Le sue opere, esposte nei più importanti musei del mondo, mantengono vivo il dialogo con la classicità, creando un legame fra passato e futuro.

Ed è proprio nel tunnel che l’artista ha esposto ORO, opera site-specific che parte dalle pareti traslucide con cui questo spazio è rivestito per creare un gigantesco mosaico d’oro che sciogliendosi si muove e respira “nella sua liquidità sotterranea, splendente e sontuosa”. L’artista ha immaginato un’unica grande opera che quasi biologicamente, possa convivere con questa architettura circolare anomala e sensoriale. Il riverbero notturno e luminoso delle superfici dorate dell’opera si modifica, si altera, si gonfia e si dilata come le onde di un mare evocativo ed astratto, in continuo movimento.

 

Fabrizio Plessi è uno dei pionieri della videoarte in Italia e il primo ad aver utilizzato il monitor televisivo come un vero e proprio materiale, dentro cui a scorrere è un flusso inarrestabile di acqua e fuoco digitale (la sua prima videoinstallazione risale al 1974). Le sue numerose partecipazioni alla Biennale di Venezia fin dal 1970 o a festival di cinema e danza internazionali lo pongono da sempre come un artista dalle innovative e anticipatrici sperimentazioni. Ha collaborato con il teatro e la televisione e nei suoi progetti il video s’integra con l’architettura e con gli elementi primari siano essi carbone, legno, marmo, travertino o ferro. In ambito internazionale ha partecipato a importanti rassegne come Documenta di Kassel o grandi antologiche tenute nei vari musei del mondo: dal Guggenheim di New York a quello di Bilbao, dal Museo Civico di Reggio Emilia alle Scuderie del Quirinale di Roma, dal Martin-Gropius-Bau di Berlino all’IVAM di Valencia, dal MoCA di San Diego al Museo Ludwig di Budapest e Koblenz, dal Kestner Gesellschaft di Hannover al Museo d’Arte Moderna di Maiorca, dal Kunsthistorisches di Vienna alla Fondazione Mirò di Barcellona.

Oro. Fabrizio Plessi

Peso 0.1 kg
Dimensioni 14.8 × 21 × 0.5 cm
Pagine

16

Anno pubblicazione

2023

Lingue

italiano

Stampa

colori

Legatura

spillato

Disponibilità

disponibile

a cura di Laura Andreini


Edizione italiana


8.00

ISBN: 9-788855-211161